Crotone,
Tempo di lettura: 1m 24s

Videosorveglianza urbana, approvati i progetti di 6 comuni della provincia

Nel corso del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto Maria Carolina Ippolito,che si è tenuto nell’odierna mattinata è stato espresso parere favorevole ai progetti presentati dai Comuni di Casabona, Cirò Marina, Cutro, Isola Capo Rizzuto, Strongoli nonché dal Comune Capoluogo, selezionati dal Ministero dell’Interno, per l’ammissione al finanziamento tramite le risorse economiche del Programma Operativo Complementare “Legalità” 2014 – 2020 (c.d. POC Legalità).

I progetti prevedono, in particolare, la realizzazione di impianti di videosorveglianza finalizzati a incrementare il livello di sicurezza urbana e il controllo del territorio in aree dei citati Comuni ritenute particolarmente strategiche in quanto insistenti nei centri cittadini o, comunque,interessate da fenomeni di criminalità, da frequenti atti vandalici o dalla presenza di edifici strategici quali, ad esempio, le scuole. 

I progetti saranno adesso inoltrati al Ministero dell’Interno che provvederà ad effettuare un piano di riparto delle risorse economiche disponibili nell’ambito dello stanziamento complessivo di 30 milioni di euro per tutte le Regioni meridionali.

Come evidenziato dal Prefetto e dai vertici delle Forze dell’Ordine nel corso del Comitato, il potenziamento della videosorveglianza costituisce un importante supporto per le attività di prevenzione e contrasto dei reati, anche in considerazione del fatto che tali nuovi interventi andranno di fatto ad integrare il sistema dei dispositivi tecnologici già attivi nei territori di alcuni dei Comuni interessati.