Crotone,
Tempo di lettura: 1m 20s

Uccide cane a colpi di pistola: denunciato dai carabinieri. L’Enpa Crotone ringrazia l’Arma

Archivio

I carabinieri della Stazione di Scandale hanno deferito in stato di libertà un 86enne del luogo per uccisione di animali e omessa custodia di armi.

I militari, durante un controllo alla circolazione stradale, hanno notato l’uomo che trasportava un cane meticcio senza vita. Il cane, secondo i carabinieri, era morto in seguito ad alcuni colpi di arma da fuoco esplosi poco prima dall’86enne. L’anziano uomo è stato denunciato anche per omessa custodia di una pistola semiautomatica cal. 9 e un caricatore per pistola con 13 cartucce cal. 9. Tutto posto sotto sequestro.

Sull’accaduto è intervenuta l’Enpa (Ente nazionale protezione animali) di Crotone con un comunicato a firma del presidente Giuseppe Trocino.

“L’Enpa – è scritto – ringrazia i carabinieri della Stazione di Scandale perché, nonostante il periodo difficile che vede impegnate in prima linea tutte le forze dell’ordine a causa dell’emergenza Coronavirus, nell’adempimento del proprio dovere, sono prontamente intervenuti denunciando il responsabile della vigliacca e ignobile uccisione di un cane avvenuta a colpi di arma da fuoco.

Un segnale importante quello dei militari, in un territorio dove i maltrattamenti agli animali sono all’ordine del giorno e dove troppo spesso cittadini onesti e volontari sono costretti ad assistere impotenti a comportamenti indegni portati avanti da gente senza scrupoli, violenta e pericolosa, oggi per gli animali e domani per i loro stessi simili. Enpa auspica una intensificazione dei controlli sul territorio finalizzata a prevenire maltrattamenti degli animali e nuovi abbandoni di animali d’affezione”.