Crotone
Tempo di lettura: 1m 18s

Smaltiva sterpaglie incendiandole, denunciato dai carabinieri a Strongoli

Nel corso della mattinata, i Carabinieri della Compagnia di Cirò Marina (KR) sono intervenuti in contrada “Cangemi”, agro del comune di Strongoli, presso la proprietà di un privato cittadino che, intenzionato a ripulire il proprio terreno incolto dalle sterpaglie, aveva appiccato un incendio.

Insospettiti dalla colonna di fumo subito sviluppatasi, i militari in quel momento impegnati in un servizio di pattuglia per la prevenzione ed il contrasto dell’inquinamento ambientale, si sono immediatamente precipitati sul posto appurando che le fiamme si erano intanto pericolosamente propagate, andando a interessare un cumulo di rifiuti di circa 5 metri cubi, costituito da alcuni pneumatici, materiale plastico, ferroso, legnoso, nonché scarti di lavorazione edilizia. Sul posto intervenuti anche i Carabinieri della Stazione Forestale di Cirò (KR) e, su richiesta dalla locale Centrale Operativa, anche i Vigili del Fuoco di Cirò Marina che hanno estinto le fiamme dopo pochi minuti.

A seguito degli ulteriori approfondimenti, i militari operanti hanno identificato il proprietario del terreno, deferendolo in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Crotone per il reato di “Combustione illecita di rifiuti” (Art. 256-Bis D.Lgs. n.152/2006).

Saranno intensificati nelle prossime settimane, a cura dei militari della Compagnia Carabinieri di Cirò Marina, anche e soprattutto in vista della prossima Campagna Antincendio Boschivo 2023, i servizi finalizzati alla prevenzione ed al contrasto dei reati in materia di inquinamento ambientale, tra cui la sempre più diffusa pratica di combustione illecita di rifiuti.