Crotone,
Tempo di lettura: 1m 34s

Si amplia al territorio provinciale l’utilizzo del canile sanitario in località Martorana

La Giunta Comunale, su proposta dell’assessore Gianni Pitingolo, ha approvato lo schema di protocollo da sottoscrivere tra Comune, Servizio Veterinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale, Enpa e Comune di Isola Capo Rizzuto per l’utilizzo del canile sanitario sito in località Martorana per l’assistenza e la cura dei cani ospitati nella struttura.

Si amplia anche al territorio provinciale l’attività già in corso sul territorio comunale a seguito di precedente accordo intercorso tra Comune di Crotone, Enpa e Asp.

Il Comune di Isola Capo Rizzuto, infatti, ha manifestato la volontà di voler aderire all’iniziativa per accedere ai servizi del canile sanitario che avverrà con la prevista stipula del protocollo di intesa.

Si rafforza dunque l’intesa, che coinvolgerà anche altri comuni della provincia, che si inserisce nell’ambito del Piano Straordinario di Prevenzione sul Randagismo che prevede la cooperazione con le associazioni di volontariato che si adoperano quotidianamente per cercare di soccorrere gli animali abbandonati, e favorire la promozione e la gestione degli affidamenti e delle adozioni

Inoltre, così come sta già avvenendo sul territorio comunale, il protocollo riguarderà anche i gatti randagi.

I veterinari dell’A.S.P. di Crotone – opportunamente selezionati dalla direzione sanitaria in base alle specifiche competenze tecniche – eseguiranno presso il canile sanitario la profilassi veterinaria e la microchippatura degli stessi.

La degenza post-operatoria verrà garantita attraverso le gabbie di degenza dedicate e 3 box insistenti presso il reparto sanitario del canile rifugio. 

Al termine del periodo di degenza post-operatoria, verranno dimessi ed affidati al Comune di provenienza, il quale si assume l’obbligo di custodire e controllare gli stessi adottando ogni cautela per evitare e prevenire ogni possibile danno o aggressione a terzi.