Crotone,

Sciolti per mafia i Comuni di Laureana di Borrello, Bova Marina e Gioia Tauro

“Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’interno Marco Minniti, ha deliberato lo scioglimento dei Consigli comunali di Laureana di Borrello, Bova Marina e Gioia Tauro, tutti in provincia di Reggio Calabria per accertati condizionamenti dell’attività amministrativa da parte della criminalità organizzata”. Lo si legge in un comunicato di Palazzo Chigi.

Non si voterà, dunque, l’11 giugno prossimo, a Gioia Tauro e a Laureana di Borrello. Entrambi i Comuni erano stati commissariati in via ordinaria dopo le dimissioni della maggioranza dei consiglieri comunali. A Gioia Tauro questo è il terzo scioglimento per mafia. Il primo è avvenuto nel 1991 ed il secondo nel 2008. Per Laureana di Borrello invece si tratta del primo scioglimento. A Bova Marina, il provvedimento di oggi trova origine in un’inchiesta giudiziaria della Dda reggina con l’accusa di corruzione in relazione all’appalto per la raccolta dei rifiuti.

Tag:,

Aurum