Crotone,
Tempo di lettura: 1m 7s

Roccabernarda, intimidazione al sindaco: tagliate 20 piante di ulivo

“Nella mattinata odierna veniamo a conoscenza di un fatto grave ed inaudito compiuto da mano criminale e vigliacca.
Perché di un criminale e di un vigliacco si deve parlare quando vengono tagliate circa 20 piante di ulivo.

Qualsiasi danno subito da qualsiasi Cittadino ha la stessa importanza, non ci sono Cittadini di serie A e Cittadini di serie B.
Ma se questo atto intimidatorio lo subisce il Sindaco, Primo Cittadino di un’intera Comunità, allora l’eco mediatico deve essere ancora più rilevante: ogni singolo appartenente alla comunità di Roccabernarda deve sentirsi ferito e deve reagire dinnanzi a questi atteggiamenti che appartengono ad ambienti malavitosi”. È quanto si legge sulla pagina Facebook del Comune di Roccabernarda in merito all’intimadazione subita dal primo cittadino Luigi Foresta.

“Chiaramente – prosegue la nota – il Sindaco questa mattina ha esposto regolare denuncia presso la Caserma dei Carabinieri i quali, fin da subito, si attiveranno per trovare il/i colpevole/i; siamo certi che la nostra Gloriosa Arma saprà come intervenire.

Ai nostri Cittadini onesti e laboriosi chiediamo di non avere mai paura e di denunciare qualsiasi sopruso o angheria; dalla vostra parte avrete sempre le Forze dell’Ordine e noi come Amministrazione”.