Crotone,
Tempo di lettura: 1m 7s

Roccabernarda, 29enne arrestato dai carabinieri per atti persecutori

I Carabinieri della Stazione di Roccabernarda e dell’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Petilia Policastro, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, eseguita nei confronti di F. J., 29enne, disoccupato, con precedenti di polizia, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari, Michele Ciociola, su richiesta del Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Crotone, Andrea Corvino, titolare delle indagini.

Al giovane è stato contestato il reato di “atti persecutori”. Il provvedimento scaturisce da un’attività investigativa, avviata dai Carabinieri in questo mese, a seguito della ricezione della denuncia da parte di un 39enne del luogo, che aveva riferito di essere stato aggredito e percosso dall’arrestato, nella serata del 10 dicembre. Nella denuncia l’uomo ha riferito di essere stato aggredito, per fortuna senza riportare lesioni, nei pressi della propria abitazione e alla base ci sarebbero futili motivi di natura personale. Il giorno successivo l’arrestato avrebbe continuato a perpetrare altre azioni di disturbo nei confronti della vittima.

Determinanti per la ricostruzione della dinamica degli eventi sono risultate le sommarie informazioni testimoniali rese ai Carabinieri nell’immediatezza dell’evento da parte del 39enne e delle altre persone presenti ai fatti.