Crotone,

Rende, ancora avvolta dal mistero la dinamica della tragedia famigliare

È ancora avvolta dal mistero la tragedia di questa notte a Rende, in via Malta. Nella villetta a due piani di proprietà della famiglia Giordano, i carabinieri hanno trovato i corpi senza vita del capofamiglia Salvatore, 57 anni, della moglie Franca Vilardi 59, e dei loro due figli Giuseppe di 28 e Cristina di 25. Accanto al corpo di Salvatore sarebbero state rinvenute due pistole, mentre nell’appartamento ci sarebbero anche alcuni coltelli insanguinati. Difficile al momento capire l’esatta dinamica di quanto accaduto nella notte tra domenica e lunedì. Gli investigatori stanno lavorando per cercare di capire quali armi sono state usate e chi ha aperto il fuoco. L’ipotesi più accreditata è che si tratti di un omicidio-suicidio, ma al momento risulta difficile stabilire chi ha ucciso chi. Informazioni preziose potrebbero arrivare dai rilievi della Scientifica e dall’esame balistico sui tanti proiettili esplosi, con altrettante traiettorie. Il corpo di Salvatore sarebbe stato trovato vicino la porta di ingresso, mentre quello di Giuseppe poco più avanti. I corpi di mamma e figlia sarebbero stati ritrovati in camera da letto.

Foto Ansa

Tag:, , ,

Istituto S.Anna