Crotone,

Reggio Emilia, giovane cutrese ucciso a Reggiolo

Lo hanno fatto uscire di casa e poi gli hanno sparato a bruciapelo senza dargli scampo. È morto così Francesco Citro, 31 anni, originario di Cutro, ma residente a Villanova di Reggiolo, in provincia di Reggio Emilia. Citro era sposato, padre di due figli e lavorava come autista in una azienda di Reggio Emilia. Nei giorni scorsi al giovane cutrese gli avevavo anche burciato l’automobile, la terza andata a fuoco in pochi giorni nella stessa zona.

E adesso la situazione comincia a farsi ancora più pesante, perché dopo le fiamme sono arrivati anche gli spari e l’omicidio.L’incendio dell’auto. L’uomo abitava in una palazzina denominata “Corte Agnese” in via Papa Giovanni XXIII a Villanova, frazione di Reggiolo.

Secondo una prima ricostruzione ieri sera intorno alle 20:00 qualcuno ha dato fuoco alla Volkwagen Golf di Citro parcheggiata in via Papa Giovanni XXIII. Francesco Citro insieme ad un amico è riuscito a spegnere le fuamme.

Sul posto intanto erano arrivatini vigili del fuoco, che hanno messo in sicurezza l’automobile, e i carabinieri che hanno raccolto le dichiarazioni e avviato le indagini. Vicino alla Golf di Citro era stata rinvenuta una tanica di benzina, probabilmente utilizzata per appiccare l’incendio. Intorno alle 23:00, qunado anche nel quartiere era tornata una certa tranquillità, una o più persone si sono ripresentate davanti alla porta di Citro, urlando e facendolo uscire di casa. Appena aperta la porta il giocane è stato freddato con alcuni colpi di arma da fuoco.

 

Tag:,

Istituto S.Anna