Crotone,
Tempo di lettura: 1m 12s

“Premi” per la Tari: il servizio è partito per Remunero (che incassa), non per i cittadini

“In questi giorni i cittadini di Crotone stanno ricevendo una lettera del Sindaco relativa alla già annunciata adesione del Comune al progetto Remunero, grazie al quale sarà garantito un “premio” agli utenti in regola con la tassa sui rifiuti”. Era il messaggio inviato dal Comune di Crotone lo scorso 22 dicembre, nel quale si specificava anche che “Nei prossimi giorni ulteriori informazioni saranno fornite rispetto alle attività commerciali del territorio coinvolte, presso le quali sarà possibile utilizzare il servizio Remunero”. Da quel giorno è passato circa un mese, quasi tutti i cittadini beneficiari hanno svolto la procedura, con tanto di pagamento di una piccola percentuale alla società (che moltiplicato per l’ammontare complessivo è una bella cifra, visto che i soldi vengono incassati istantaneamente), ma di fatto il sistema non è ancora partito, né tantomeno è chiaro come si potranno utilizzare questi crediti. Eppure la piattaforma, così come l’app, è attiva. Digitando il codice di avviamento postale è possibile capire chi ha aderito, ma non si capisce bene se si tratta di semplici cittadini o di attività. Eppure il sistema è così operativo che è già possibile effettuare un pagamento (sarà possibile decurtare un massimo del 30% della spesa totale), ma nessuno, ad oggi, ha spiegato come effettivamente sarà possibile usufruire di questo “premio”.