Crotone
Tempo di lettura: 1m 12s

Piano di ristrutturazione dei debiti, scongiurata la vendita all’asta di una casa per una famiglia crotonese

Il Tribunale di Crotone ha sospeso la procedura immobiliare in corso di una casa di famiglia, provocato dallo status di sovraindebitamento della proprietaria per una somma superiore a ottocento mila euro.
A causa della crisi economica, non è stato possibile per la consumatrice porre rimedio alla sovraesposizione debitoria fino a che la Banca procedente ha avviato il pignoramento della casa famigliare.

La consumatrice si è affidata all’associazione Avvocatideiconsumatori di Crotone, e per il tramite dell’Avv. Paola Bellomo ha ritenuto legittimo ricorrere al Piano di Ristrutturazione dei debiti. L’Avv. Bellomo insieme all’OCC presso l’Ordine dei Commercialisti di Crotone in particolare con i gestori Dott.ri Rosario Misuraca e Iembo Maria Giuseppina, hanno presentato al Tribunale di Crotone una proposta che permettesse alla consumatrice di porre un limite alla situazione debitoria proponendo un pagamento di circa il 10% del debito complessivo. Il Tribunale di Crotone, ha ritenuto dimostrato lo stato di sovraindebitamento, ed aperto la procedura, permettendole così di salvare la casa di famiglia e di mettere un freno al debito.

La legge sul sovraindebitamento inserita nel codice della crisi, permette al consumatore sovra indebitato di non perdere la propria dignità. Le recenti modifiche apportate dal legislatore, vanno nella direzione già da tempo segnata dal legislatore europeo, ovvero quello di tutelare il diritto all’abitazione.