Crotone,

Omicidio-suicidio a Rende: si tratta della famiglia Giordano, proprietaria di un noto negozio di strumenti musicali

Avrebbe ucciso la moglie Franca Vilardi, 59 anni, i figli Giovanni di 25 e Cristina di 28 e poi si sarebbe tolto la vita con la stessa pistola, Salvatore Giordano, noto perché titolare di un negozio di strumenti musicali nella zona dell’Autostazione di Cosenza. Una dinamica ancora tutta da chiarire con i militari dell’Arma e gli uomini della Scientifica e della Squadra Mobile di Cosenza che stanno cercando di ricostruire quanto accaduto. Accanto ai cadaveri è stata rinvenuta la pistola che con tutta probabilità è stata usata.

Al momento, però, secondo i carabinieri intervenuti sul posto, questa è l’ipotesi più accreditata per la tragedia famigliare che si è consumata a Rende, in via Malta nella zona di Contrada Cutura. Secondo quanto avrebbero appurato i militari (sul posto c’è anche il comandante provinciale, Colonnello Piero Sutera), l’omicidio-suicidio risalirebbe alla serata-nottata di ieri quando alcuni parenti della famiglia (in zona abitano i genitori di Giordano e altri famigliari) avrebbero udito dei botti. Nel pomeriggio di oggi, poi, l’allarme e la macabra scoperta. Nella villetta di via Malta ci sono anche il procuratore di Cosenza, Vincenzo Spagnuolo, il sostituto Domenico Frascino, il comandante della Compagnia dei carabinieri, capitano Sebastiano Maieli, e i vigili del fuoco di Cosenza.

Foto Ansa

Tag:, , , ,

Istituto S.Anna