Crotone,
Tempo di lettura: 3m 1s

Notte bianca, consiglieri di minoranza: “dobbiamo solo scusarci per la figura fatta”

Grandi città, a iniziare da Berlino, Parigi, Roma hanno creato questo grande evento: la Notte Bianca. Nata con il desiderio di spargere arte in ogni vicolo, con installazioni all’aperto e mostre in luoghi insoliti . Tutto accompagnato da un servizio straordinario dei mezzi pubblici, dall’allestimento di spettacoli vari e dall’apertura prolungata di negozi e musei.Inizialmente abbiamo pensato perché no anche a Crotone? Non è essa stessa bisognosa di una notte lunga inghirlandata, popolata, festosa, per farla sentire grande come altre e bella…bella più di altre! Una notte festosa dove i bimbi potevano essere intrattenuti da iniziative divertenti, come i burattini, lo sputa fuoco, i maghi; intrattenimenti per i giovani con cantanti, anche del posto; per gli adulti coi mercatini, con le musiche di sottofondo che ogni strada e vicolo elevavano nell’aria per dare a tutta la nostra comunità un momento di gioia, e di serenità e di luce. Questo, in cuor nostro, abbiamo pensato ma questo , purtroppo , non è stato, essendosi, invece, realizzato un diversivo pasticciato in quanto ad attrazioni e male organizzato avendo prodotto file di auto nelle zone limitrofe al centro e centinaia di cittadini imbufaliti senza rispettare nessun di criterio di sicurezza. Peccato.Secondo noi, nella nostra qualità di consiglieri comunali, la notte bianca di ieri sera, ha mostrato l’ennesima caduta di stile di un amministrazione comunale che produce atti amministrativi, il più delle volte caratterizzati da una loro personale visione, dalla cieca convinzione di chi segue principi assoluti senza interessarsi delle conseguenze, trascurando volontariamente il senso di responsabilità’, di chi invece dovrebbe tener sempre presenti gli effetti del proprio agire e che solo per questo richiederebbe l’interessamento , se non l’intervento, della Prefettura di Crotone. L’evento di ieri ha evidenziato in maniera inequivocabile e senza ombra di dubbio alcuno che la città di Crotone non funziona e non può essere governata con i pannicelli caldi o peggio affidandosi ad una parte di consiglieri di maggioranza che ai più sembra un allegra brigata, forse anche male assortita, che porteranno definitivamente alla deriva una nave che riescie a mala pena a navigare a vista;.Continuare ad amministrare Crotone così, sembra una sorta di accanimento terapeutico che aggiunge caos al disordine e al degrado già esistente. Inoltre in tutto questo ci lascia sconcertati la determina dirigenziale nr. 2086 del 07.12.2021 che ha affidato alla Sorgente delle Arti una cifra di Euro 7.123,00 iva inclusa, per la realizzazione di un progetto denominato “Favole sotto L’albero”. Ancora una volta siamo a riscontrare delle indelicatezze gestionali in quanto l’organizzatrice del programma natalizio non solo è consigliera di maggioranza ma anche membro attivo dell’associazione……della serie io me la canto e me la suon.Per noi è giunta l’ora di fermarsi, di ripensare e di riprogrammare il tutto con cognizione di causa, umiltà e soprattutto competenza (parola questa che manca a nostro avviso, totalmente a questa amministrazione). Non ci resta che scusarci con tutti; con i commercianti in primis per la pessima figura fatta, con i cittadini in secundis per le aspettative disattese. Non resteremo sicuramente inermi a tutto questo; nei prossimi giorni analizzeremo, nelle opportune commissioni, determine ed impegni di spesa per queste feste natalizie. To be continued I consiglieri comunali
Giuseppe Fiorino
Andrea Devona
Fabio Manica
Fabiola Marrelli
Enrico Pedace
Antonio Manica
Andrea Tesoriere
Alessia Lerose
Mario Megna