Crotone,

‘Ndrangheta e usura, arrestato il calciatore Francesco Modesto

I carabinieri del Comando provinciale di Cosenza e del Ros hanno arrestato quattordici persone appartenenti a un’organizzazione malavitosa dedita a usura e estorsioni aggravate da finalità mafiose, emanazione delle cosche federate dei Cicero-Lanzino e Rango-zingari della città di Cosenza. Secondo l’accusa avrebbero utilizzato i capitali della ‘ndrangheta elargendo prestiti su cui imponevano tassi di interesse fino al 30% mensile.

Tra gli arrestati figura Francesco Modesto, crotonese, calciatore professionista che ha giocato in Serie A per Pescara, Bologna, Palermo, Reggina, Parma e Genoa e ora svincolato dopo aver vinto il campionato di B nel Crotone – fino al giugno scorso. Insieme a lui è indagato anche il suocero.

Al centro delle indagini figura un gruppo delle cosche egemoni sul territorio cosentino.

Tag:,

Aurum