Crotone,

Un mare che sia per tutti

Piero vorrebbe tanto andare al mare, ma per ora può solo se in compagnia di amici. Perchè Piero Vrenna ha serissimi problemi di deambulazione, e dunque per accedere al mare ha bisogno di una passerella. Una rampa che ogni anno il Comune provvede a installare. Ebbene, Piero questa volta sta ancora aspettando che si provveda alla sua sistemazione e che venga installata la tettoia che ripara dal sole. “Giugno é quasi finito, – dice Piero – e ancora non si é provveduto a sistemare la zona della spiaggia libera di viale Gramsci che di solito é il luogo nel quale io riesco ad andare al mare”.

Le rampe sistemate in diversi punti del lungomare, pur essendo molto utili, non permettono ai disabili di raggiungere autonomamente il mare.

Questa mattina Piero si é recato in Comune per avere chiarimenti. “Spero – aggiunge –  che rampa e tettoia vengano sistemate quanto prima visto che, secondo i meteorologi, é in arrivo un caldo torrido che colpirà soprattutto la Calabria”. Piero, magari, potrebbe trovare un po’ di refrigerio in acqua, ma deve poterci arrivare.

Infine Piero Vrenna aggiunge un’ultima richiesta e raccomandazione: “Per favore, però, una volta sistemate tettoia e rampa non rimuovetele subito dopo ferragosto; a Crotone l’estate dura fino a ottobre e qualche bagno vorremmo potercelo anche fuori dalla stagione canonica”.

 

 

Tag:, , ,

Istituto S.Anna