Crotone,

“Focus ‘ndrangheta”, arrestate cinque persone

Una coppia in manette a Crotone e tre persone di Isola Capo Rizzuto ai domiciliari

Cinque arresti, due in carcere e tre ai domiciliari, nell’ambito dell’operazione di controllo del territorio denominata “Focus ‘ndrangheta”, intensificata dopo i numerosi atti intimidatori di queste settimane a danno di imprenditori crotonesi. Gli agenti della squadra Mobile della Questura di Crotone, diretti dal dirigente Giovanni Cuciti, coadiuvati da pattuglie del reparto Prevenzione crimine di Cosenza, hanno arrestato una coppia di coniugi entrambi indagati per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti, detenzione di arma alterata e relativo munizionamento, ricettazione, tentato omicidio, nonché resistenza a pubblico ufficiale. Gli arrestati sono Luigi Mendicino, classe 1976, con precedenti, e la moglie.
Secondo la polizia Mendicino giunto a bordo di una automobile insieme alla moglie, all’interno del piazzale dove abita, alla vista degli agenti avrebbe effettuato una repentina manovra per darsi alla fuga, tentando di investire il personale che stava intimando l’alt e che, nel frattempo, si era posto davanti al cancello di ingresso per chiudere il varco.

A questo punto gli agenti per evitare l’impatto sarebbero stati costretti a buttarsi a terra per evitare l’impatto con l’automobile. Altri poliziotti sul posto, inoltre,avrebbero notato la moglie dell’uomo buttare un involucro dal finestrino, poi recuperato, contenente grammi 2,5 gr di cocaina. L’auto con a bordo la coppia è stata poi intercettata e bloccata in località San Giorgio, a Crotone.
Nel corso delle successive perquisizioni nell’abitazione dei due gli uomini della Mobile hanno trovato sei involucri contenenti cocaina per un peso complessivo di circa 31 grammi, sostanza da taglio, un bilancino di precisione, un flacone di metadone e un fucile a canne mozze calibro 12 con munizionamento. Per i due coniugi il pm di turno ha disposto l’arresto in carcere.
Nel corso della stessa operazione (Focus ‘ndrangheta) tre persone di Isola Capo Rizzuto sono state poste agli arresti domiciliari dal pm di turno, con l’accusa di furto aggravato in concorso di energia elettrica.

Tag:, , ,

Istituto S.Anna