Gioiosa Jonica,

Diciottenne del Gambia muore nel rogo di una baracca: era andato via dallo Sprar di Gioiosa Jonica:

Tendopoli bruciata (archivio)

Si chiamava Suruwa Jaithe, 18 anni, del Gambia, è morto carbonizzato in un incendio divampato nella tarda serata di ieri in una baracca della tendopoli di San Ferdinando. Baracche in cui vivono altre centinaia di persone, quasi tutti africani, che vivono nella Piana di Gioia Tauro.

Suruwa Jaithe, migrante regolarmente in possesso del permesso di soggiorno, pochi giorni fa, secondo quanto risulta agli investigatori, era andato volontariamente dal centro Sprar di Gioiosa.

Il rogo sarebbe partito da un fuoco acceso dai migranti per riscaldarsi dal freddo di queste notti. “Fino a qualche giorno fa Suruwa era ospite di uno Sprar di Gioiosa Jonica – fanno sapere dalla Rete dei Comuni solidali – che ha dovuto abbandonare per via del nuovo Decreto sicurezza, finendo a vivere nella tendopoli di San Ferdinando”.

Nel 2017 nella stessa tendopoli Becky Moses, nigeriana 26enne era morta bruciata in un rogo che distrusse centinaia di baracche. Becky era andata via da Riace pochi giorni prima.

Tag:, , , , ,

Istituto S.Anna