Crotone,
Tempo di lettura: 1m 24s

Crotone, Polizia e Capitaneria di Porto sequestrano area demaniale occupata con roulotte

L'area sottoposta a sequestro

Personale della Divisione P.A.S.I. – Squadra Amministrativa, della Questura di Crotone insieme a personale dell’ufficio di Gabinetto e della Capitaneria di Porto di Crotone, ha effettuato controlli amministrativi in città, nei confronti di alcune attività commerciali, all’esito dei quali ha conseguito i seguenti risultati:

presso un’area demaniale marittima di Crotone è stata accertata l’abusiva occupazione di 1.600,00 mq di suolo demaniale marittimo, di cui: 730 mq occupati mediante realizzazione/posizionamento di 12 piazzole in cemento occupate da altrettante roulotte e 85 mq occupati da 2 strutture in muratura adibite a servizi igienici; il tutto sottoposto a sequestro penale in relazione al reato di Abusiva occupazione di spazio demaniale, a carico di T. R. M., polacca, classe 1969, residente a Crotone, la quale ne ha rivendicato la titolarità.

Durante questi controlli, mediante l’ausilio di specializzato personale “E-Distribuzione”, è stato appurato come l’area in questione fosse alimentata attraverso un collegamento abusivo alla rete elettrica, mediante allaccio diretto alla rete di “E-Distribuzione” e per questo è stato denunciato, in qualità di persona idonea a trarne illecito profitto, V. S., classe 1943, marito della citata cittadina polacca.

Inoltre gli agenti di Polizia hanno proceduto a denunciare in stato di libertà T. M., crotonese, classe 1972, perché ritenuto responsabile del reato di favoreggiamento, poiché colto nell’intento di manomettere l’allaccio abusivo in questione, al fine di impedirne, o comunque, di renderne difficile la sua individuazione (fatti accaduti in attesa dell’arrivo del personale E-Distribuzione). A carico dello stesso è stata sequestrata l’attrezzatura utilizzata per commettere il reato (tronchesi, nastro isolante e 3 fusibili elettrici).