Crotone,

Crotone, palazzo pericolante tra via XXV Aprile e via Panella: il sindaco ordina lo sgombero entro 30 giorni

Il palazzo di via XXV Aprile

foto: Google maps

Il palazzo è pericolante e abbisogna di lavori urgenti, il sindaco emana una ordinanza di sgombero per 25 famiglie di un condominio.

Il sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, ha firmato una ordinanza di sgombero di un palazzo “situato in via Panella n. 182 che si estende su una superficie di circa 2.200 mq, che comprende 4 scale di cui 3 (A- B e C), con ingresso da cortile su via Panella e una con ingresso da via XXV Aprile n. 98…”.

Nella premessa dell’ordinanza è scritto che il provvedimento viene adottato “a seguito comunicazione del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Crotone del 10/11/2008, con la quale si comunicava che: “all’interno del piano scantinato le strutture portanti si presentano in avanzato stato di degrado, in particolare numerosi pilastri ed alcune travi di collegamento, presentano le armature in ferro completamente ossidate e le murature in cemento deteriorate; alcuni pilastri presentano maggiori danni in quanto, per quanto si è potuto verificare visivamente nella parte esterna delle strutture, il cemento armato risulta gravemente deteriorato, con principio di sganciamento in atto e senza alcuna capacità portante…”, sono state emesse le ordinanze sindacali n. 268 del 09/12/2008, n. 258 del 28/11/2008, di eliminazione di pericolo”.

L’ordinanza intima lo sgombero del fabbricato entro 30 giorni e fino “ad avvenuta eliminazione del pericolo” e inoltre “l’interdizione immediata, fino ad avvenuta eliminazione pericolo, all’interno del piano scantinato delle strutture portanti in avanzato stato di degrado, in particolare numerosi pilastri ed alcune travi di collegamento che presentano le armature in ferro completamente ossidate e le murature in cemento deteriorate; di alcuni pilastri che presentano maggiori danni in quanto, il cemento armato risulta gravemente deteriorato, con principio di sganciamento in atto e senza alcuna capacità portante”.

La stessa ordinanza “vieta ai proprietari e agli inquilini e a chiunque ne avesse la disponibilità a qualsiasi altro titolo, di accedere agli appartamenti e all’interno del piano scantinato, fatta eccezione per il personale espressamente autorizzato ad effettuare rilievi ed interventi tecnici in condizioni di sicurezza, allo scopo di porre fine alla situazione di pericolo di crollo” e conclude “al Comando dei Vigili Urbani la verifica periodica sullo stato di esecuzione dell’ordinanza”.

 

Scarica la Determina 119880_SYSADM_01_49100919

Tag:,

Aurum