Crotone,

Crotone, operai morti nel crollo del muro: in quattro davanti al Gup il 13 novembre

Il cantiere in cui hanno perso la vita i tre operai

Inizierà il prossimo 13 novembre, davanti al Gup del Tribunale di Crotone, Romina Rizzo, l’udienza preliminare per la morte dei tre operai, Giuseppe Greco, 51 anni, di Isola di Capo Rizzuto, Dragos Petru Chiriac, 35 anni, di origini rumene ma residente a Crotone, e Mario De Meco, 56 anni, di Isola di Capo Rizzuto. I primi due sono deceduti il 5 aprile del 2018 nel crollo del muro del cantiere, mentre lavoravano per l’ampliamento di viale Magna Grecia, sul lungomare cittadino. Mario Demeco cessò di vivere un mese dopo mentre era ricoverato all’ospedale di Catanzaro.

Alla chiusura delle indagini, il sostituto procuratore, Andrea Corvino, ha chiesto il giudizio per quattro imputati: il geometra Gennaro Cosentino, 57 anni di Crotone, rappresentante legale della CrotonScavi (l’impresa incaricata dal Comune di eseguire i lavori), il geometra Massimo Villirillo, 56 anni, di Crotone, dirigente e procuratore della società, il geometra Giuseppe Spina, 44 anni, pure lui di Crotone, capocantiere preposto della ditta, e l’architetto Sergio Dinale, 57 anni, residente a Como, firmatario del Psc (Piano di Sicurezza e Coordinamento), progettista dell’opera e direttore dei lavori e coordinatore della sicurezza in fase di progettazione e in esecuzione.

Tag:, ,

Aurum