Crotone,

Crotone, omicidio Tersigni: ore contate per il killer. La Squadra Mobile lo avrebbe già individuato

Giovanni Tersigni nel riquadro

Sembra avere le ore contate il killer che sabato sera ha aperto il fuoco con una pistola calibro 7.65 contro Giovanni Tersigni, crotonese, 36 anni, deceduto qualche ora dopo all’ospedale San Giovanni di Dio di Crotone. Gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Crotone avrebbero già ricostruito il quadro in cui si inserisce l’agguato contro Tersigni e avrebbero già individuato chi ha partecipato a quella che sembra essere una vera e propria spedizione punitiva. Si sta lavorando su alcune ipotesi di movente e gli agenti della Mobile stacco anche cercando di capire la dinamica e chi, o meglio, quante persone hanno sparato contro la vittima. Sembra, infatti, che in piazza Albani, nel centro storico di Crotone, alle spalle dalla Basilica cattedrale, Giovanni Tersini sia stato raggiunto da più persone mentre si trovava seduto su uno scalino.

La svolta potrebbe esserci già nelle prossime ore. Gli uomini della Mobile, infatti, stanno lavorando insieme al pm Giampiero Golluccio, titolare dell’inchiesta, per arrivare a fare piena luce sull’agguato.

Tag:, ,

Aurum