Crotone,

Crotone, nel centro storico cinque aziende irregolari su sei controllate

La Questura di Crotone

Cinque attività su sei risultate irregolari, tra questi tre cantieri edili nel centro storico di Crotone. Personale dell’Ispettorato Territoriale, in collaborazione con la Questura di Crotone, nell’ambito del piano Focus ‘ndrangheta, ha svolto una serie di attività, in tutto il mese di febbraio, mirate al contrasto del lavoro nero, sommerso e irregolare.

Dalle verifiche effettuate, i tre cantieri edili sottoposti a controllo nel centro storico di Crotone sono risultati tutti irregolari per il mancato rispetto della normativa sulla sicurezza; e due su tre irregolari anche per il mancato rispetto delle norme relative alla correttezza dei rapporti di lavoro.

In uno dei cantieri controllati è stato inoltre trovato intento al lavoro un lavoratore di nazionalità ucraina, privo di permesso di soggiorno, quindi completamente a nero, reato per il quale il titolare dell’attività verrà deferito all’Autorità giudiziaria.

Sempre nel centro storico sono state ispezionate due attività commerciali, una delle quali risultata irregolare per il mancato rispetto degli obblighi assicurativi.

Infine, nel corso del controllo effettuato in una pizzeria del centro cittadino, è stato trovato intento al lavoro un minore – privo quindi dei requisiti di età minima previsti dalla legge per l’avvio al lavoro – reato per il quale il titolare dell’attività commerciale è stato denunciato alla Procura della Repubblica.

In totale, nella complessiva attività, sono state contestate sanzioni amministrative, elevate ammende per sanzioni penali, recuperati contributi previdenziali e assicurativi per un importo complessivo superiore a 12.000 euro.

 

Nel dettaglio le aziende ispezionate sono state sei, di cui cinque irregolari. Undici i lavoratori controllati e di questi quattro irregolari, mentre le violazioni amministrative sono state quattro così come il numero delle violazioni penali.

Tag:,

Aurum