Crotone,
Tempo di lettura: 1m 7s

Crotone, lutto nel tifo rossoblu: è morto Raffaele Montefusco “Zu Rafelu”

A sinistra Raffaele Montefusco "Zu Rafelu"

Il sale senza “Zu Rafelu”. È morto oggi, Raffaele Montefusco, 74 anni, ex operaio delle fabbriche crotonesi (Montedison), ma soprattutto super tifoso del Crotone divenuto celebre per il suo rito scaramantico dello spargimento del sale prima di ogni partita del Crotone.

Era diventato una vera e propria istituzione allo stadio Ezio Scida che era diventata la sua seconda casa. Da tempo alle prese con una malattia, il cuore di Raffaele ha smesso di battere oggi, portandosi via tutta l’allegria che era capace di regalare e la sua immensa passione per il Crotone.

I colori rossoblu ce li aveva tatuati sulla pelle da sempre e spesso era finito anche nelle tv, come in un servizio di Sky Sport il primo anno del Crotone in Serie A.

Una perdita enorme per il tifo crotonese, un personaggio unico che aveva sudato il suo stipendio tra i metalli pesanti delle fabbriche prima di poter avere una pensione. Uno che nelle fabbriche si era battuto con gli altri operai per evitare le chiusura. Peccato che domenica allo Scida non ci sarà il pubblico, lui quel sale lo avrebbe buttato a quintali in questo periodo, perché per Raffaele Montefusco c’era prima di tutto il Crotone.