Crotone,
Tempo di lettura: 1m 1s

Crotone, esplosione su barca di migranti: pescatori trovano il corpo della quarta vittima

Il corpo senza vita di una persona, probabilmente un migrante, è stato ritrovato questa mattina da alcuni pescatori nel mare tra Le Castella e Praialonga.

Il corpo, in avanzato stato di decomposizione, è stato recuperato poi dai mezzi della Capitaneria di Porto di Crotone e trasportato sul molo prima di essere trasferito all’obitorio dell’ospedale San Giovanni di Dio.

Il luogo del ritrovamento, l’etnia riconoscibile del corpo e altri particolari lasciano presagire che si tratti del migrante che risultava disperso nell’esplosione della barca a vela di domenica scorsa, avvenuta non distante dal luogo del ritrovamento. Le ricerche di Guardia Costiera e Guardia di Finanza erano proseguite per alcuni giorni, ma poi nessuna traccia era stata trovata. Oggi il recupero del corpo.

Sul fronte delle indagini il pm Pasquale Festa sta aspettando i risultati anche provenienti dal relitto che si trova in fondo al mare e sul quale nei giorni scorsi sono arrivati anche i sommozzatori.

Intanto la Squadra Mobile della Questura di Crotone e gli uomini del reparto navale della Guardia di Finanza stanno continuando le indagini per capire le cause dell’esplosione e accertare eventuali responsabilità.