Crotone,

Crotone, esplosi 15 colpi di arma da fuoco: il bersaglio dell’agguato potrebbe essere fuggito

Uomini della Scientifica e della Mobile al lavoro sulla scena della sparatoria

Gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Crotone stanno cercando di ricostruire quanto accaduto oggi intorno alle ore 13:30 nel rione Fondo Gesù in via G. Di Vittorio.

Alcuni testimoni avrebbero visto due persone scendere da un’automobile e sparare verso un punto ben preciso dove gli investigatori sospettano potessero esserci altre persone in un’automobile parcheggiata e che sarebbero strati gli obiettivi del commando. Scesi dalla macchina in mezzo alla strada i due avrebbero aperto il fuoco con un fucile, dal quale sarebbero stati esplosi sette colpi, mentre altri sette proiettili sarebbero partiti da una pistola. I proiettili hanno colpito il muro esterno di un esercizio commerciale e il tergilunotto di un’altra automobile parcheggiata in zona.

La zona in cui sono stati sparati i colpi d’arma da fuoco si trova nelle vicinanze dell’autostazione dei bus, affollatissima all’ora dell’agguato di studenti appena usciti da scuola. Alcuni ragazzi si sono rifugiati in un bar-pasticceria.

Tra le ipotesi più accreditate c’è quella di un agguato contro qualcuno non andato a segno perché la vittima predestinata è riuscita a fuggire.
Intanto gli uomini della Squadra Mobile stanno visionando i filmati delle numerose telecamere a circuito chiuso che ci sono in zona.

Tag:,

Istituto S.Anna