Crotone,

Cotronei, carabinieri arrestano un 23enne crotonese e sequestrano armi

Dopo i tanti atti criminosi nella zona di Cotronei, i carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro hanno controllato 75 persone e 65 veicoli, seguito da perquisizioni personali, veicolari e domiciliari.

I militari, insieme a quelli della locale Stazione, sotto la direzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone, hanno proceduto all’arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, di G.R., 23enne di Crotone, con precedenti di polizia. La misura è stata emessa poiché il giovane è ritenuto responsabile di minaccia aggravata, esplosioni pericolose, porto abusivo in luogo pubblico di armi da fuoco.  In particolare il 24 ottobre scorso, alle ore 12:30 circa, G.R., dopo essersi recato presso un’area di servizio in località Trepidò e aver estratto dal bagagliaio della sua auto una mitraglietta Kalashnikov ed una pistola revolver, ha esploso dei colpi a scopo intimidatorio. Gli accertamenti svolti sul posto dai carabinieri hanno confermato l’esplosione di due proiettili, dei quali uno aveva danneggiato un palo, rimbalzando e andando poi a conficcarsi nella pavimentazione, e l’altro, danneggiato un immobile ubicato di fronte il distributore di benzina. Secondo gli investigatori il gesto sarebbe riconducibile al furto dei motocicli Quad avvenuto qualche giorno fa.

I militari della Compagnia di Petilia Policastro, a conclusione di un’ampia battuta e di accurate ricerche, hanno rinvenuto all’interno del locale caldaie di un condominio una pistola revolver cal. 357 marca Smith & Wesson, 35 cartucce cal. 357 magnum ed un fucile Beretta modello AR 70 sport 222R, con  matricola punzonata e caricatore inserito.

Tag:, , ,

Aurum