Cosenza,

Cosenza, bimbo nordafricano di 3 anni preso a calci: individuato e denunciato l’autore

Aveva tirato un calcio in pancia ad un bimbo di origini nordafricane che si era avvicinato al passeggino di suo figlio per giocare, poi si era dileguato insieme alla moglie. Sono stati individuati e denunciati per lesioni aggravate gli autori del folle gesto avvenuto la sera del 3 settembre scorso in via Macallè a Cosenza.

I due giovani di Cosenza, M.V. 24 anni e la moglie T.D. di 22, sono stati individuati dalla polizia di Cosenza che ha visionato i filmati dopo che alcune persone che avevano assistito alla terribile scena avevano denunciato l’accaduto.

Il bimbo nordafricano era insieme a due suoi fratellini di 8 e 10 anni e vedendo un bambino piccolo nel passeggino si era avvicinato per accarezzarlo e giocarci, ma per tutta risposta ha ricevuto un calcio nello stomaco che lo ha fatto sobbalzare di due metri. Alcuni passanti hanno prestato le prime cure, mentre è corsa subito la mamma che era in attesa in un vicino studio medico. Poi è arrivata l’ambulanza. Intanto l’uomo col figlio nel passeggino e la moglie si erano dileguati. Questa sera l’epilogo con la denuncia.

Tag:,

La dolce vita