Crotone,
Tempo di lettura: 51s

Coronavirus, Ministro Boccia a Santelli: “Ritiri ordinanza o domani saremo al Tar”

«Già giovedì sera ha ricevuto la diffida e se non ritirerà l’ordinanza nelle prossime ore sarà impugnata domani mattina al Tar. La Calabria fa meno della metà dei tamponi del Trentino Alto Adige avendo il doppio della popolazione».

Questo è quanto ha dichiarato, in una intervista a Il Messaggero, il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, a proposito dello scontro tra Governo e Regione Calabria dopo l’ordinanza numero 37 del presidente, Jole Santelli, che autorizza, tra l’altro, l’apertura di bar e ristoranti con tavolini all’aperto.

Boccia, poi, alla domanda, “Ma non potevate revocare l’ordinanza?”, risponde così: «Si, con i poteri sostitutivi, siccome abbiamo voluto essere rigorosi ma collaborativi, impugnando diamo alla Santelli ancora una chance. Dopo di che, penso che in un momento come questo nessuno può permettersi di anticipare scelte che non sono considerate sicure, mettendo a rischio la vita di lavoratori e clienti».