Crotone,
Tempo di lettura: 1m 32s

Cirò, omicidio Pirillo: Il Riesame annulla l’ordine di carcerazione per Giuseppe Spagnolo (u Banditu)

Il Tribunale di Catanzaro

Torna in libertà Giuseppe Spagnolo, detto “Peppe u Banditu”, esponente di vertice della potente cosca Farao-Marincola di Cirò.

Il Tribunale del Riesame di Catanzaro, infatti, ha accolto la richiesta dei legali di Spagnolo, Gregorio Viscomi e Tiziano Saporito, e ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare eseguita nei suoi confronti il 28 maggio del 2019 su ordine delle procure di Milano, (Procuratore della Repubblica Francesco Greco, aggiunto Alessandra Dolci; sostituti Alessandra Cerreti Cecilia Vassena) e Catanzaro (Procuratore della Repubblica Nicola Gratteri; aggiunto Vincenzo Luberto; sostituti Paolo Sirleo e  Domenico Guarascio).

A Spagnolo viene contestato il reato di strage perché secondo l’accusa avrebbe preso parte all’omicidio di Vincenzo Pirillo, avvenuto il 5 agosto del 2007.

Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha annullato l’ordinanza di carcerazione per insussistenza della gravità indiziaria.

La decisione del TdR è intervenuta a seguito dell’annullamento di una prima ordinanza di rigetto del Riesame che è stata annullata dalla Prima sezione penale della Corte di Cassazione in data 20 novembre 2019.

“In quella sentenza la Corte di Cassazione – scrivono i legali di Spagnolo – ha ritenuto particolarmente contraddittorie e illogiche le dichiarazioni dei collaboratori di Giustizia, accogliendo pienamente e integralmente ogni singola deduzione difensiva. Lo stesso Spagnolo Giuseppe, sin dall’interrogatorio di garanzia, ha gridato la propria innocenza e la sua estraneità ai fatti, riferendo di una schiacciante prova d’alibi che lo vedeva sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari con un controllo dei Carabinieri avvenuto in concomitanza con l’esplosione dei colpi di arma da fuoco.

Le indagini difensive hanno dimostrato, inoltre, l’impossibilità di Spagnolo Giuseppe di partecipare all’azione di fuoco ed hanno, dunque, consentito di dimostrarne, inequivocabilmente, la sua estraneità ai fatti”.

Tag:, ,

Aurum