Crotone,

Caso Bergamini, avvocato Internò a Sky Sport: “Non ci aspettiamo niente di buono”

È iniziata poco fa l’udienza dell’incidente probatorio sulle perizie depositate dopo gli esami sul corpo di Denis Donato Bergamini, il calciatore del Cosenza ucciso “per strangolamento” la sera del 18 novembre 1989. Davanti al Gip Teresa Reggio, sono comparsi i periti che hanno effettuato le analisi e gli esami nello scorso luglio sul corpo di Bergamini, il Procuratore di Castrovillari, Eugenio Facciolla, Donata Bergamini, sorella di Denis, assistita dall’avvocato Fabio Anselmo e i difensori dei due indagati Isabella Internò (difesa da Angelo Pugliese) e Raffaele Pisano (difeso da Domenico Malvaso). Proprio Pugliese, prima di entrare al Tribunale di Castrovillari, rispondendo ad una domanda degli inviati di Sky Sport su cosa si aspetta da questa udienza ha risposto: “Niente di buono”, lasciando intuire scenari non proprio buoni per la propria assistita che ha sempre sostenuto che il calciatore si è suicidato buttandosi sotto il camion, mentre le superperizie avrebbero accertato la morte di Denis Bergamini per soffocamento.

Tag:,

Aurum