Crotone,

Balneazione Crotone: Arpacal: “Escherichia coli oltre la norma a sud del fiume Neto”

Archivio

Escherichia coli oltre il limite di legge nel punto di mare a sud del fiume Neto. Questo è quanto rilevato dall’Apracal, l’agenzia regionale per l’ambiente.

“Con riferimento alle attività di monitoraggio delle acque di balneazione, svolte dall’Arpacal, il Dipartimento provinciale di Crotone ha comunicato questa mattina al sindaco di Crotone, e contestualmente al Ministero della Salute ed alla Regione Calabria,  – scrive l’Arpacal – che “a seguito delle analisi eseguite sul campione di acqua di mare prelevato in data 21 maggio, presso la stazione di campionamento denominata “500 m a sud fiume Neto”, è stato rilevato un esito sfavorevole per il parametro microbiologico “Escherichia coli”, con valore superiore a quello imposto dalla normativa vigente: 620 UFC/100  ml  (valore limite 500)”.

“Si chiede cortesemente – prosegue la nota – di voler comunicare alla scrivente Agenzia le misure di gestione intraprese, applicate all’area destinata alla balneazione, ai sensi dell’art. 5 comma b del D.lgs. 116/08”.

Tag:

Aurum