Crotone,

Armi e droga un arresto a Savelli

Un revolver calibro 7. 65, una mitraglietta calibro 9 con due caricatori e munizioni, un silenziatore artigianale, varie munizioni di diverso calibro (7.65; 9×21; 9×19; 45). E poi 16 dosi di cocaina, 40 g di hashish, 103 di marijuana, un bilancino di precisione. Il ritrovamento effettuato dai Carabinieri è ritenuto tanto più eccezionale considerato il luogo in cui è avvenuto: un ristorante di Savelli il cui gestore, il 49enne Giovanni Bossio, è stato tratto in arresto. Una serie di episodi di spaccio nel piccolo centro silano hanno indotto i Carabinieri della compagnia di Cirò Marina, con il supporto di personale dello squadrone eliportato dei Cacciatori di Vibo Valentia, a programmare una serie di perquisizioni nei luoghi più frequentati in questo periodo di Ferragosto. E alla prima perquisizione i militari hanno fatto centro. In una botola ricavata sotto il patio esterno al ristorante sono state ritrovate armi e munizioni; la droga e il materiale per il suo confezionamento sono stati invece trovati all’interno di un biliardino chiuso in un magazzino di pertinenza dello stesso ristorante. Il gestore dell’esercizio, che è marito della proprietaria, è stato tratto in arresto; è di Verzino ed ha alle spalle piccoli precedenti. I dettagli dell’operazione sono stati illustrati in una conferenza stampa tenuta presso il Comando provinciale dei Carabinieri di Crotone dal comandante della compagnia di Cirò Marina, maggiore Fabio Falco, e dal comandante del Reparto operativo, maggiore Domenico Menna.

Tag:,

Aurum