Crotone,
Tempo di lettura: 1m 45s

Area Sensi: al via le operazioni di demolizione, poi la bonifica

Si è tenuta, infatti, presso la Casa Comunale la Conferenza dei Servizi Istruttoria sul procedimento relativo alla bonifica del deposito costiero di oli minerali della Meridionale Petroli srl, conosciuta,appunto, come “Area Sensi”.

Presenti per il Comune di Crotone il sindaco Voce el’assessore Maria Bruni, i responsabili del settore Ambiente e del settore Urbanistica, i rappresentanti della società Meridionale Petroli e i rappresentanti dell’Autorità di Sistema Portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio, dell’Agenzia del Demanio Dir. Calabria Province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, della Capitaneria di Porto di Crotone, del Comitato di Gestione Autorità Portuale del Comune di Crotone, dell’ARPACAL – Dipartimento di Crotone, della Provincia di Crotone, dell’ ASP di Crotone. 

Come detto si è registrato un grande, fondamentale,passo in avanti nelle operazioni che porteranno alla bonifica e riqualificazione del sto strategico per l’area portuale, conosciuto come “Area Sensi”.

Riprendendo i lavori del tavolo tecnico tenutosi a giugno 2022, la Conferenza ha approvato la proposta di caratterizzazione integrativa, presentata a luglio da “Meridionale Petroli”, soggetto obbligato alla bonifica, ed ha preso atto delle intervenute autorizzazioni per procedere alla demolizione dei fabbricati insistenti sull’area, onde risolvere il problema di sicurezza pubblica che gli stessi generano sul territorio, nonché procedere ad una esaustiva caratterizzazione di tutta l’area finalmente libera.

Il tavolo ha anche messo a punto le tempistiche necessarie sia alla demolizione dei fabbricati sia alle campagne di monitoraggio, fissando scadenze edimpegni precisi tra le parti.

Un primo importante tassello sulla riqualificazione dell’intera area si aggiunge all’iter di bonifica, fissando l’avvio delle operazioni di demolizione all’inizio del 2023 stabilendo sin d’ora che tutte le operazioni propedeutiche all’avvio della bonificadovranno concludersi entro marzo 2023.