Crotone
Tempo di lettura: 1m 12s

Animali avvelenati a Mesoraca: denuncia da parte dell’Enpa

L’Enpa ha formalmente denunciato l’uccisione, presumibilmente per avvelenamento, di diversi animali nel comune di Mesoraca. Si tratta di animali randagi e cani di proprietà. Per questi fatti l’avv. Giuseppe Trocino ha richiesto anche l’intervento di Sua Eccellenza il Prefetto di Crotone affinché coordini la gestione degli interventi da effettuare e, al contempo, monitori il fenomeno attraverso l’attivazione di un tavolo di coordinamento, nel rispetto di quanto previsto dall’ordinanza ministeriale del 12 luglio 2019.

Purtroppo, il fenomeno degli avvelenamenti è un problema di sanità e incolumità pubblica in quanto, oltre a rappresentare un rischio per gli animali domestici e selvatici, comprese le specie in via d’estinzione, costituisce un grave pericolo per l’ambiente e per l’uomo, in particolare per le categorie più a rischio quali i bambini.

È ormai risaputo che la disseminazione incontrollata di esche e sostanze tossiche è utilizzata, soprattutto in alcune aree del Paese e in alcuni periodi dell’anno, come strumento doloso per uccidere animali vaganti.

Nella provincia di Crotone il fenomeno degli avvelenamenti è molto diffuso e si ripete ciclicamente, ciononostante nel corso degli ultimi trenta anni nessun amministratore pubblico è stato perseguito penalmente dalla procura della Repubblica né dalla Corte dei Conti per aver disatteso i precetti normativi e, conseguentemente, arrecato danni alle casse dell’ente amministrato.