Crotone,

Agguato a Crotone contro ex collaboratore di giustizia: ferito alla schiena

La Questura di Crotone

È Alessandro “Sandrino” Covelli, l’uomo di 63 anni ferito da alcuni colpi di fucile alla schiena ieri sera a Crotone.

L’uomo sarebbe stato attinto da alcuni pallini sparati alla schiena e ferito lievemente. Alessandro Covelli crotonese, classe 1956, è pluripregiudicato per reati in materia di armi, associazione a delinquere di stampo mafioso, omicidio, rapina, stupefacenti, evasione, ricettazione ed altro. L’uomo è stato anche un collaboratore di giustizia e proprio dalla sezione “collaboratori” del carcere di Voghera era evaso il 12 dicembre del 2016 insieme ad un altro detenuto calabrese, Tommaso Biamonte. I due furono poi arrestati 26 giorni dopo, il 6 gennaio 2017 del 2018. Dalla Squadra Mobile della Questura di Crotone Gli evasi con loro avevano circa 5 mila euro in contanti, due pistole semiautomatiche a salve prive di tappo rosso con relativo munizionamento, 6 carte di pagamento tra cui due postepay e tre tra bancomat e carte di credito, un passaporto ed una carta di identità contraffatte e 4 schede telefoniche di cui una straniera.

Nel corso dell’evasione i due ebbero una fitta rete di fiancheggiatori che però la polizia non riuscì ad individuare.

Covelli al momento è un sorvegliato speciale di pubblica sicurezza.

Sull’agguato di ieri sera gli uomini della Squadra Mobile di Crotone hanno già sentito lo stesso Covelli e alcune persone.

Tag:,

Aurum