Crotone,

Aeroporto Crotone, Murgi: “Noi sindaci ci dobbiamo incatenare e rivendicare i nostri diritti”

“Il 26 gennaio prossimo Sacal darà risposte sulla riapertura dell’aeroporto Sant’Anna di Crotone. Noi come Ente siamo disposti anche a sobbarcarci le spese per l’attivazione della torre di controllo perché è uno dei requisiti che viene richiesto per lo scalo da Ryanair”. Lo ha detto il sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, nel corso dell’assemblea con i sindaci della fascia ionica, tenutasi nella sala consiliare del Comune di Crotone.

Rano presenti i sindaci di Belvedere Spinello Rosario Macrì, Carfizzi Carmine Maio, Rocca di Neto Tommaso Blandino, Melissa Gino Murgi, Cirò Francesco Paletta, San Nicola dell’Alto Francesco Scaprelli, e Rossano Stefano Mascaro.

Poi Pugliese ha proposto di spostare al 9 febbraio la manifestazione di protesta e di proposta a Lamezia Terme.

La proposta di Gino Murgi, sindaco di Melissa: “I ventisette sindaci si devono incatenare all’aeroporto, perché quando un sindaco arriva ad una protesta del genere significa che siamo arrivati ad un punto di non ritorno. E tutto il mondo si chiederà perché questi sindaci si sono incatenati, perché ci vengono negati i diritti”.

Carmine Maio, sindaco di Carfizzi: “Davanti a tradimenti eclatanti dobbiamo fare azioni eclatanti, per questo concordo con il mio collega Murgi. De Felice ha dimostrato incompetenza e a noi la verità su questo argomento non è stata detta. Noi abbiamo bisogno di verità e chiarezza. Dobbiamo chiedere al presidente Oliverio di rimuovere De Felice perché in questa occasione ha dimostrato inaffidabilità ed omissioni”.

Il sindaco di Rossano, Stefano Mascaro: “Per noi dello Ionio aeroporto vuol dire Crotone e Crotone va riaperto. In Calabria tre aeroporti sono troppi? Non è certo quello di Crotone che va chiuso”.

Tag:,

Aurum