Crotone,
Tempo di lettura: 2m 4s

Abramo: stipendi congelati, al vaglio soluzioni alternative per gestire i pagamenti

Non emergono buone notizie dalla riunione che nella mattinata di oggi si è tenuta tra i commissari giudiziali della Abramo cc e le rappresentanze sindacali, almeno per quanto riguarda il pagamento immediato degli stipendi. Com’era prevedibile i crediti maturati al 26 di gennaio sono stati “congelati” e questo significa che, almeno per il momento, non verranno corrisposte gran parte della mensilità di gennaio e parte di quella di dicembre, che per molti contenevano erano rimborsi irpef a conguaglio. Dovrebbero essere pagati quindi quattro giorni di gennaio e un acconto su febbraio. Ecco le dichiarazioni di Giuseppe Donnici, avvocato che da poco ha ricevuto l’incarico di seguire la vertenza dalla Uil: “E’ emerso un approccio concreto e di alto valore scientifico. Ho  fatto presente che la vicenda non ha solo un aspetto civilistico ma anche sociale ed ho ribadito, ancora una volta, che il vero valore aggiunto  sono i lavoratori. Lo dimostra l’alta scolarizzazione degli stessi e le performance straordinarie degli ultimi 25 anni.  I commissari hanno riferito che entrambe le circostanze sono già state ampiamente rilevate .

Come funzionerà per gli stipendi?

“Già nella vostra trasmissione della scorsa settimana avevamo detto che dobbiamo dividere la fase pre dichiarazione dello stato di insolvenza, prima del 27 gennaio , tanto per intenderci , ed una fase successiva. Per i crediti nati nella fase antecedente, si dovranno fare le insinuazioni  al passivo e siamo già a lavoro su questo.  E’ ovvio che solleciteremo gli organi della procedura al fine di ottenere l’erogazione del dovuto prima possibile anche con eventuali acconti e successivi conguagli, se del caso.

Per quelle successive al 27 gennaio abbiamo chiesto ai commissari di fare in modo che le date dei pagamenti, che avverranno in prededuzione, combacino il più possibile con quelle attuali.

Aggiungo che l’azienda ha molti crediti da riscuotere e la cosa mi lascia ben sperare sull’effettività dei pagamenti stessi  in relazione ai quali diventa essenziale il quantum e la velocità”.

Quali saranno i passi successivi?

“Stiamo preparando la documentazione per effettuare le insinuazioni al passivo. Nel frattempo diamo tempo ai commissari di preparare la loro relazione. Ricordo che l’esito della stessa sarà di vitale importanza per il nostro futuro”.