Crotone,

Leticia e Cristian: lo sport, l’amore e i chilometri

Lui è un giocatore di basket crotonese e si chiama Cristian Venuto. Lei è una pallavolista argentina, nazionale e olimpionica, si chiama Leticia Boscacci. Un amore nato sotto rete e lungo chilometri e chilometri di interminabili viaggi. Il 15 luglio scorso si sono finalmente sposati nella chiesa di Santa Maria Madre della Chiesa, nel rione Farina di Crotone. Cristian e Leticia si sono conosciuti in un pub di Soverato. Era una domenica sera ed entrambi erano rientrati da una lunga trasferta delle rispettive squadre.

“Sono stato io a fare il primo passo” dice Cristian – con la scusa di offrirle un cocktail. “Leti ancora non parlava bene l’italiano, ma io ho provato a comunicare con lei attraverso la mia simpatia. Ho cercato di farla parlare in italiano e ci siamo fatti quattro risate”.

Cristian confessa di avere avuto un debole per Leticia da tempo, tanto da arrivare sempre mezz’ora prima al palazzetto dello sport di Soverato per l’allenamento. La squadra maschile di basket si allenava la sera dopo quella femminile di volley e l’occasione era buona per ammirare e seguire Leticia, senza, però, farsi scoprire prima di quel fatidico cocktail.

“Col passare del tempo abbiamo provato a conoscerci e a restare insieme. Per tre anni, ovvero il tempo che Leticia ha giocato a Soverato, è andata bene anche se era difficile conciliare quello che provavamo con il poco tempo che avevamo a disposizione. Lei era quasi sempre in giro o con la squadra o con la Nazionale argentina. – soeride e ripensa Cristian – La cosa si è complicata quando Leticia è andata a giocare in Spagna, poi Grecia e poi Svizzera. Io, invece, giocavo in Italia e quando potevo scappare per andare a trovarla lo facevo, ma non è mai stato facile perché poi quando finiva la stagione lei se ne andava in nazionale in Argentina per prepararsi per i Mondiali o per le Olimpiadi, e io ogni anno devo stare due mesi in Italia da solo per poi partire per l’Argentina e seguirla. Direi che questo è vero amore” quasi si commuove il cestista crotonese.

Canestro, rete e tanti chilometri.

“Diciamo che è stato un amore sotto rete e sotto canestro, ma soprattutto in viaggio per il mondo. Seguirla è stata una sensazione unica; Leticia mi ha dato la possibilità di vedere un Mondiale di volley e una Olimpiade, per me è stato un sogno diventato realtà. Grazie a lei ho fatto tantissime esperienze che mi sono servite per crescere e conoscere tanti posti nuovi. Devo solo ringraziarla e posso dire che è una persona speciale e unica per me”. 

Ora Leticia e Cristian si sono presi una pausa dai palazzetti dello sport. Il prossimo anno servirà per altro, magari mettere su una famiglia e perchè no, crescere una futura o un futuro atleta di basket o di volley, resterebbe da stabilire in quale delle due nazionali giocherebbe. Intanto auguri agli sposi atleti.

(La foto del matrimonio è di Phototrocino)

Tag:,