Crotone,
Tempo di lettura: 2m 10s

Barbuto: “Sarà Occhiuto a indire la conferenza dei servizi per l’aeroporto Sant’Anna”

“E’ notizia di queste ore che il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, Enrico Giovannini, ha firmato la delega in favore del Presidente della Regione Calabria per indire la conferenza dei servizi nella quale si decideranno rotte e orari dei voli assistiti dagli oneri di servizio pubblico da e per Crotone. Un altro fondamentale tassello è stato aggiunto alla vicenda che è iniziata nel dicembre 2018 allorquando, nella prima legge di bilancio di questa legislatura, vennero postati i famosi nove milioni che, aggiungendosi ad altri quattro milioni residuati nel bilancio ENAC e già destinati ad un bando andato deserto, sono destinati a sostenere la continuità territoriale riconosciuta al nostro territorio.  Ora la palla è nuovamente alla Regione che dovrà avviare senza indugi la conferenza dei servizi”.

Così la deputata crotonese M5S Elisabetta Barbuto che prosegue “Mi auguro che si proceda celermente perché non si verifichi nuovamente quanto accaduto nel 2019. Vorrei, infatti, ricordare che l’esito della conferenza dei servizi dovrà essere sottoposta alla Commissione europea per poter procedere all’indizione del bando da parte dell’ENAC e la lentezza con la quale la Regione si mosse all’epoca finì per determinare la celebrazione della gara in pieno periodo pandemico. Giocoforza i vettori che pure avevano dimostrato interesse per le rotte individuate, non ritennero conveniente dal punto di vista economico partecipare con conseguenze nefaste per il nostro territorio”.

“Oggi la situazione, dopo la pandemia, è profondamente mutata – conclude la deputata – e mi sembra di avere percepito che è intenzione degli attori locali, protagonisti della conferenza dei servizi, concentrare i fondi su una sola rotta, quella per Roma, che appare, poi, la rotta fondamentale per spezzare l’isolamento del nostro territorio. Nel reiterare, pertanto, pubblicamente la mia richiesta di muoversi con celerità a tutti coloro che dovranno sedersi al tavolo della conferenza, e prioritariamente al Presidente della Regione che dovrà dare impulso allo stesso, vorrei ricordare che il territorio non può più aspettare e ribadire che nel gioco di squadra, fondamentale per la Calabria, non è più possibile indulgere a temporeggiamenti o ostruzionismi dettati dalla propria appartenenza politica. Vi consegno nuovamente il risultato ottenuto. Ora è il momento giusto. Sarà una vittoria di tutti e del nostro territorio perché errare è umano, ma perseverare negli stessi errori è diabolico e, soprattutto, fa molto male ai calabresi”.