Crotone
Tempo di lettura: 1m 32s

1 Maggio a Capocolonna tra riflessione e intrattenimento

Mosso dalla necessità di riappropriarsi degli spazi comuni, condividendo idee e prospettive, il Consorzio Jobel, con la collaborazione di una rete di organizzazioni crotonesi, organizza la Festa del 1 Maggio tra Museo e Parco Archeologico di Capo Colonna.
A dare il via alla giornata dedicata alla celebrazione dei diritti di tutti coloro che non si rassegnano, credono nel cambiamento e, soprattutto, esigono che il Paese vada ricondotto in una logica di inclusione, equità e sviluppo, alle ore 10.30, sarà una tavola rotonda tutta al femminile, con l’intervento di donne crotonesi che, nei rispettivi ambiti, operano con competenza e professionalità.
Si tratta di Anna Riga, chef del ristorante Porto Vecchio, Maria Bruni, assessore comunale alle attività produttive, Sandra Giglio, presidente dell’associazione Leonardo Vinci, Alessandra Basso, presidente del circolo Another Beach Project, Rossella Arcieri, guida turistica, Alessia Nicolazzi, responsabile della comunicazione dell’associazione Calanchi del Marchesato, Raffaella Conci, presidente della cooperativa Terre Joniche – Libera terra, e Vittoria Scida. operatrice del Consorzio Jobel.
A seguire visite guidate all’interno del Museo Archeologico di Capo Colonna e, nel giardino di Hera, tante attività divertenti per bambini e famiglie a cura dell’associazione Baubò.
Al tramonto, sempre nel suggestivo spazio verde, lunghe ore al ritmo della musica offerta dai migliori dj del territorio crotonese che, capitanati da DJ Cesko, si avvicenderanno alla consolle per assicurare momenti di divertimento.
Così, nel rispetto del bene comune, la Festa dei lavoratori rappresenterà l’ennesimo tassello di un percorso contraddistinto da cultura, identità e riscatto che sta consentendo al Consorzio Jobel e alle realtà associazionistiche del territorio di trasformare anche il Museo e il Parco Archeologico di Capo Colonna in un centro di rigenerazione creativa.