Crotone,

Simy-Faraoni, il Crotone conquista Udine

Ci voleva il cuore senza mai perdere la testa. È quello che ha fatto il Crotone sul campo dell’Udinese con Walter Zenga che soreprende ancora una volta, mandando in campo un tridente molto fisico con Simy centrale, Nalini e Trotta laterali. Rohden a centrocampo con Ricci e Stoian in panchina. Solo sei minuti e il terreno sembra sprofondare sotto i piedi degli squali che si trovano sotto di un gol grazie ad una prodezza di Lasagna. Sembra una mazzata dalla quale difficilmente ci si può riprendere, ma passa poco più di un minuto ed è ancora lui, il nigeriano dinoccolante “venuto dalla periferia del mondo” che ci mette il piedone su un cross di Nalini. I tifoi rossoblù alla Dacia Arena vorrebbero scavalcare a abbracciarselo, ma va bene anche così. È una partita a acacchi nella quale l’Udienese aspetta e il Crotone gioca. Sembra un pareggio scritto, ma al 41′ è ancora lui, Simy che calcia in porta, palla deviata e Daraoni da posizione difficilissima insacca il gol della gioia, dell’impossibile, del sogno. Udinese 1, Crotone 2.

To be continued….domenica prossima contro il tabù vrasciole serve un’alrra impresa, una impresa da Crotone. Impossible it’s nothing in riva allo Jonio.

Tag:

Aurum