Crotone,

Serie A, Ricci: “A Crotone sto benissimo. Grazie a società, Zenga e tifosi”

Federico Ricci in azione

foto: FC Crotone

“Ci stiamo allenando bene, con tanta intensità come vuole il mister. Affrontiamo la sfida con il Benevento come abbiamo affrontato le altre, tutte le gare in serie A sono difficili. Per noi sono tutte finali, non cambiamo il nostro stile di gioco. A Genova le cose non sono andate come mi sarei aspettato, quando si è aperta questa possibilità ho subito accettato. Qua sono stato benissimo, avevo voglia di rimettermi in gioco e fare benissimo con il Crotone. Ho accettato la sfida, il supporto dei nostri tifosi mi dà tanti stimoli. Ho trovato un gruppo umile, disponibile e che ha voglia di crescere. Il mister mi ha fortemente voluto, grazie a lui sono partito così bene. È un grande motivatore, è un’arma in più per noi. Ha imposto una mentalità e sta portando i suoi frutti. Dobbiamo continuare così, senza abbassare la guardia. Solo così possiamo raggiungere il nostro obiettivo”. Parola di Federico Ricci che ha parlato ai microfoni di FcTv dopo la seduta di allenamento di ieri.

“Il calore della gente è una forza in più e sono contentissimo di essere tornato a vestire la maglia rossoblù. Devo tanto alla società e a mister Zenga. Anche il tecnico mi ha voluto al Crotone e se sto facendo bene lo devo solo ai suoi insegnamenti”.

Allenamento al centro sportivo “Antico Borgo” per la seconda seduta settimanale in vista della gara contro il Benevento, in programma domenica alle ore 15:00 al “Ciro Vigorito”.

Zenga, dopo l’analisi video, ha fatto sostenere ai suoi uomini attivazione muscolare, lavoro di forza sulla sabbia, esercizi di rapidità, conclusioni in porta e una serie di partitine sei contro sei.

Mario Sampirisi ha svolto gran parte della seduta col gruppo (non ha preso parte alle partitine), indossando un’apposita maschera protettiva dopo l’operazione allo zigomo.

Adrian Stoian, a causa di un affaticamento muscolare, ha interrotto l’allenamento a scopo precauzionale, mentre Andrea Nalini, dopo la febbre che lo ha messo ko nei giorni scorsi, ha svolto un lavoro differenziato e ora si aggregherà al gruppo.

Tag:,

Al Lantarnino