Crotone,

Milan-Crotone diario 1: Dalla Svizzera e dall’Africa per tifare rossoblu

Milan-Crotone è iniziata da quando l’arbitro ha fischiato la fine della gara interna di Coppa Italia contro la Ternana. O meglio dalla rovesciata di Claiton. È iniziata da allora, ma i tifosi del Crotone con grande senso di responsabilità ne hanno parlato certo, ma senza mai entrare troppo in conflitto con quello che la squadra sta egregiamente facendo in campionato. Ora è giunto il momento di Milan-Crotone. Milano comincia a colorarsi di rossoblu. Le comitive di crotonesi si intravedono per strada. I social sono invasi da foto di tifosi del Crotone in partenza da ogni dove. Corso Buenos Aires, ore 9:00 “Ciao Giovanni, sei qui per la partita?”. “Ovviamente”. Giovanni è un ragazzo di Belvedere Spinello che lavora in un ristorante di Arau, in Svizzera. È arrivato a Milano per la partita con il suo datore di lavoro, originario di San Giovanni in Fiore, e con un amico croato, tifoso del Crotone per induzione e per affetto verso Juric. Il capo di Giovanni vede solo la vittoria del Crotone, anzi è convinto che finirà 3-1. Chissà. Intanto da Crotone per Milano parte anche Souleymane, ragazzo africano arrivato a Crotone con un barcone alcuni anni fa e che è rimasto a vivere nella città di Pitagora. “Ho trovato soprattutto affetto umano e mi do da fare per lavorare sempre onestamente. Sono un grande tifoso del Crotone e del Milan, ho fatto di tutto per andare a questa partita”. E la bontà di qualche crotonese ha contribuito a realizzare il piccolo sogno di Souleymane che non ha dubbi: “Stasera tiferò Crotone”. Milan-Crotone è iniziata e Milano accoglie i rossoblu.

Tag:,

Aurum