Crotone,

Il Crotone batte il Bologna, i pessimisti e rivede la salvezza

Doveva essere la vittoria del gruppo e lo è stata. Una vittoria importante, importantissima nella corsa salvezza del Crotone che ora ha appaiato la Spal e si riavvicina a Cagliari e Chievo. Walter Zenga vuole scacciare i negativi e i pessimisti, e fa bene, Fa molto bene. Sentire la positività restituisce vitalità e forza di combattere e lottare, il pessimismo porta alla rassegnazione e questa squadra ha dimostrato tutto, tranne che sentirsi rassegnata. Mai, per niente. Le sconfitte di Firenze e Torino sicuramente sono state pesanti nel punteggio, ma al cospetto di due formazioni che stanno andando come un treno. In precedenza una vittoria straordinaria contro la Sampdoria ed una partita contro la Roma nella quale i rossoblù meritavano almeno un pareggio.

Ora la vittoria col Bologna, quella che davvero non si poteva sbagliare, con un capolavoro tattico di Zenga. E il Crotone non l’ha sbagliata, giocando una partita super concentrati, attenti a tutto e lottando su ogni centimetro del campo. Il gol di Simy è stato il coronamento di un pomeriggio che restituisce fiducia e un briciolo di serenità ad una squadra che ora avrà sette partite da giocare col coltello in mezzo ai denti. Senza i pessimisti e senza l’aceddri i du malagurio avrebbe detto mio padre. Per cui avanti, e via gufi e pessimisti. Se si riderà o si piangerà lo scopriremo solo alla fine, per ora il Crotone lotta e combatte contro tutto e contro tutti.

Allo Scida oggi c’erano i tifosi del Crotone, quelli veri, quelli che non hanno mai fischiato e hanno sostenuto per 90 minuti gli squali. Così si fanno i passi in avanti verso la salvezza.

Tag:

Istituto S.Anna