Crotone,
Tempo di lettura: 1m 42s

Un corso gratuito di ippoterapia per i bambini con sindrome di down

Un progetto speciale per bambini speciali: un corso gratuito di ippoterapia per bambini con sindrome di down.

Il corso, promosso dalla presidenza della III Commissione Consiliarie Politiche Sociali in collaborazione con l’Associazione Italiana Persone DOWN sede di Crotone, è stato presentato ieri pomeriggio presso la struttura gestita dall’associazione sportiva Fazenda Alexandra.

Erano presenti, con numerose famiglie, il sindaco Vincenzo Voce, la presidente della III Commissione Consiliare Politiche Sociali Antonella Passalacqua, la presidente della A.I.P.D. Alessia Sisca, il delegato provinciale CONI Francesca Pellegrino, la presidente dell’Associazione “Fazenda Alexandra” Francesca Cantisani e il responsabile della formazione ippoterapia Vito Francesco Coppola.

Una presentazione “sul campo” perché già ieri pomeriggio i bambini hanno avuto modo di vivere l’esperienza dell’ippoterapia.

Come è stato illustrato con l’ippoterapia si crea una vera e propria relazione tra il bambino e il cavallo. L’ippoterapia non consente solo di ottenere benefici fisici, sulla muscolatura e postura del corpo, ma tratta con efficacia anche gli aspetti psicologici, favorendo autostima, capacità relazionali e cognitive. Gli effetti positivi dell’ippoterapia sono conclamati sugli adulti, ma soprattutto sui bambini.

Il corso gratuito, che durerà un mese, non solo consentirà ai bambini momenti di spensieratezza e di evasione dalla quotidianità ma anche ai loro genitori di confrontarsi sapendo i propri figli in un luogo sicuro, controllato e gioioso.“Ringrazio tutti coloro che hanno condiviso, a partire dai colleghi della Commissione Consiliare, e si sono adoperati per l’organizzazione di questa bellissima iniziativa. Vedere con quanta gioia i bambini hanno partecipato, i loro sorrisi, scalda il cuore. Avevamo in mente questo percorso da tanto tempo e vederlo realizzato ci convince ancor di più che l’amore verso il prossimo non è un concetto astratto ma una continua opera rivolta nei confronti dell’altro” dichiara la presidente della III Commissione Consiliare Antonella Passalacqua