Crotone,
Tempo di lettura: 2m 30s

Tartarughe Caretta Caretta, come riconoscere e mettere in sicurezza un nido: corso del WWF

Caretta Caretta vanno verso il mare

foto: WWF

La costa calabrese è da sempre meta di nidificazione delle tartarughe di specie protetta Caretta Caretta. Per questo ogni anno su tutto il litorale, soprattutto jonico, si moltiplicano i nidi e le schiuse di questo magnifico esemplare marino. Ora c’è anche la possibilità di diventare un volontario per riconoscere, tutelare e proteggere le Caretta Caretta, attraverso un corso specifico.

Il progetto nasce dalla necessità di formare il maggior numero di volontari capaci di individuare, proteggere e sorvegliare il crescente numero di nidi sulle coste calabresi e non. L’intento è quello di dare continuità al progetto “Tartamar”, iniziato la scorsa estate e che ha visto il WWF Italia in collaborazione con l’Unical, Dipartimento di Biologia Ecologia e Scienze della Terra (DiBest) e la Regione Calabria monitorare la costa calabrese alla ricerca di nidi.

Per questo motivo si è deciso di formare una ventina di giovani laureati e/o laureandi o semplici appassionati del mondo delle tartarughe affinché si crei una rete capace di ampliare il monitoraggio e che possa (opportunamente formata) riconoscere le tracce, segnalarle ed eventualmente mettere in sicurezza un nido di Caretta Caretta.

Il corso sarà diviso in due parti una prima parte online così suddivisa:

  1. 1. Pino Paolillo: Storia e tutela delle Tartarughe Marine in Calabria
  2. Carlo Camera: biologia ed etologia delle tartarughe marine Caretta Caretta
  3. Silvio Cimbalo: Riconoscimento impronte tartarughe, cosa fare se si trova una tartaruga marina in difficoltà
  4. Jasmine De Marco: il WWF e la tutela delle tartarughe marine.
  5. Pierpaolo Storino Unical (DiBest) report progetto Tartamar 2019

La seconda parte da fare sul campo sarà organizzata in piccoli gruppi presso Cela WWF Crotone, in località San Leonardo di Cutro.

I docenti saranno Silvio Cimbalo e Maria Assunta Menniti.

Attività:

Giorno 1, attività:

mattina arrivo sistemazione in camera e registrazione corsisti;
ore 12:30-13.30 pranzo;
ore 15.00 presentazione attività, corso riconoscimento impronte di tartarughe.

Gorno 2, attività:

ore 6.00 uscita ricerca nidi simulazione messa in sicurezza e recinzione. Pomeriggio esercitazione realizzazione corridoio schiusa.

Giorno 3, attività:

ore 6.30 uscita ricerca nidi simulazione spostamento nido. Pomeriggio esame finale.

Qualora il corso dovesse finire tardi o non ci sia la possibilità di rientrare a casa, il corsista potrà rimanere gratuitamente in struttura fino al giorno dopo. Gli idonei all’esame entreranno nella rete volontari nidi Wwf Calabria.

Se la partecipazione alla prima parte e totalmente gratuita, per la partecipazione all’attività sul campo è richiesta, oltre alla tessera WWF, un contributo di 75 euro per le spese di vitto e alloggio.

Il corso online inizierà il 18 maggio, mentre le attività di campo dal 1 giugno e poi in base agli iscritti ci sarà la possibilità di fare uno o più corsi. Il termine per le iscrizioni è il 15 maggio.

Info e iscrizioni su wwfcrotone@libero.it