Crotone,
Tempo di lettura: 1m 15s

Vicenda cartella clinica, Panebianco: “Richiesta il 29 agosto 2016 e avuta con data 20 settembre 2017”

Diritto di replica

“In riferimento alla lettera di replica pubblicata su questa testata il 17 aprile 2018, a firma di Lucio Cosentino,  direttore ”facente funzione” dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Crotone, lettera nella quale viene rivolto alla Sottoscritta, avvocato Cristiana Panebianco, l’invito ad una verifica di veridicità delle proprie personali fonti relativamente alla loro intrinseca attendibilità, si intende  fermamente evidenziare  che la cartella clinica a cui si cenna, è stata richiesta in data 29 agosto 2016 presso lo sportello dell’ufficio “archivio cartelle cliniche” a mezzo compilazione di modello prestampato, e unitamente al pagamento di un bollettino di euro 10,32. Il citato pagamento è stato effettuato dinnanzi lo sportello preposto all’operazione citata che si situa nelle adiacenze dell’unico punto ristoro – bar dell’ospedale menzionato. La cartella clinica reca la firma del responsabile sanitario, Lucio Cosentino, e reca evidente la data del 20 settembre 2017; comprende, altresì, l’indicazione della somma evasa ovvero euro 10,32 e il numero di registrazione della documentazione corrispondente al n° 229123. Contrariamente a quanto dichiarato dal direttore sanitario sopracitato, la Sottoscritta non intende rivolgere nessuna tipologia di invito ma, naturalmente, si riserva di tutelare la propria persona, la propria professione e la propria onorabilità  professionale in tutte le Sedi ritenute necessarie.

Per l’intanto, si porgono i migliori auspici di buon lavoro”.

Avvocato Cristiana Panebianco – Foro di Crotone –