Crotone,

Panebianco insiste: “La lotta contro il tumore al pancreas non è uno spot”

La fontana di via XXV aprile colorata di viola

foto: Comune di Crotone

“La lotta contro il tumore del pancreas non è uno spot per partiti politici. La Ricerca scientifica non è merce da propaganda. Questo ciò che mi preme dire, e subito.

Poi: smentisco fermamente quanto affermato nella nota del Comune di Crotone in data odierna, e pubblicata su questa medesima testata. La Sottoscritta non è stata mai contattata dal Comune di Crotone – ho dettagliatamente raccontato la vicenda, vedasi articolo di ieri,16 novembre 2018, stessa testata – e non ha mai ricevuto alcunché di risposta dalla amministrazione comunale, in qualsivoglia modalità.
Relativamente alla illuminazione viola della fontana sita in via XXV aprile, a Crotone, la sottoscritta nulla sapeva e, tuttavia, in relazione ad una tematica così importante, non è possibile “illuminare” e nulla più, perché il normale cittadino ben potrebbe non essere a conoscenza del significato del colore viola, simbolo della lotta al cancro del pancreas.
Tendenzialmente, poi, si dovrebbe realizzare un coordinamento, anche ma non solo, con le associazioni promotrici e con quelle locali di sostegno. Si coglie l’occasione, tuttavia, per precisare che, soltanto ed esclusivamente, l’associazione cittadina “Vivere Sorridendo” aveva dato pieno supporto e convinta adesione alla iniziativa e che, in questa Sede, pubblicamente si vuole ringraziare comunque, e a prescindere dal non ottenuto risultato.
Iniziative di questo genere, come gli organi dell’ufficio stampa e comunicazione del Comune di Crotone ben sapranno, non possono essere disgiunte, è evidente, da un seppur minimo contesto di comunicazione efficace (comunicati stampa, conferenza stampa, trasmissione della notizia/iniziativa alla stampa locale e similari) e, tutto ciò, con la giusta tempistica, naturalmente.
Per quanto mi riguarda, dunque, il Comune di Crotone non ha, quindi, aderito alla iniziativa “Facciamo luce sul tumore al pancreas”, promotrice l’associazione “Nastro Viola”, in occasione della giornata mondiale del Pancreas 2018 ne’ tantomeno l’ha fatto a mezzo della mia persona e della Associazione e Fondazione che sostengo.
In massima sintesi, vorrei che fosse chiaro che la sottoscritta assume solide distanze dalla replica odierna della amministrazione comunale crotonese attuale e, si evidenzia, ancora, che l’articolo pubblicato ieri da questa testata, a mia esclusiva firma, oltre agli altri e diversi contenuti che riporta altrettanto importanti, era principalmente finalizzato a sottolineare l’oggettiva indifferenza del Comune alla iniziativa citata.
Con l’auspicio di non aver lasciato spazi a dubbi, ringrazio tutti i cittadini crotonesi che, nella loro autonomia decisionale, sensibilizzata da questa stampa, hanno aderito alla iniziativa, nelle proprie rispettive abitazioni.“.

 

Cristiana Panebianco 

Tag:, ,

Istituto S.Anna