Crotone,

Dorina Bianchi non torna all’ospedale di Cosenza. Sarà supporto tecnico al Ministero della Salute

L’ex sottosegretario ai Beni culturali del Nuovo Centrodestra, Dorina Bianchi, resta a Roma, al Ministero della Salute.

L’ex parlamentare del Ccd (centro Cristiano Democratico), poi diventato Udc, La Margherita (L’Ulivo), del Pd, il Popolo della Libertà e del Nuovo Centrodestra, non rientrerà all’Unità ospedaliera di Cosenza dove ricopre il ruolo di dirigente medico di Neuroradiologia. L’ex parlamentare ha chiesto e ottenuto dall’Asp di Cosenza il “Comando” presso il Ministero della Salute “per le esigenze – è scritto nella Delibera del Dg data 7 giugno 2018 – della Direzione Generale della Programmazione Sanitaria finalizzate alla realizzazione delle attività di supporto tecnico alle funzioni di monitoraggio, verifica e controllo dell’assistenza sanitaria del SIVeAS”.

Niente rientro all’Ospedale di Cosenza, dunque, per “Lady Trasloco”, come l’aveva definita il sito Dagospia, proprio per via dei suoi continui spostamenti nei partiti politici.

Dorina Bianchi da dirigente di Neuroradiologia ora si occuperà di programmazione sanitaria per conto della Direzione generale del Ministero della Salute. Niente Cosenza, dunque, ma Roma che, come una pubblicità dei diamanti, evidentemente “è per sempre”.

Leggi la Delibera dell’Asp di Cosenza delibera 317 del 07062018 Dorina Bianchi

Tag:, , ,

Istituto S.Anna