Crotone
Tempo di lettura: 1m 37s

Per i dipendenti Abramo neanche i soldi che gli spettano dall’Inps. E nessuno dice nulla

Che dei dipendenti Abramo non interessi niente a nessuno ormai è palese. Per questi oltre ai pensieri per un futuro incerto, con tanto di promesse allusive per eventuali posti di lavoro in enti pubblici, senza che nessuno dica davvero cosa preveda il progetto alla quale sta lavorando la Regione, si aggiungono anche le beffe quotidiane che, da “ultime ruote del carro”, i dipendenti devono continuare a subire senza nemmeno poter proferire parola.
Tutte le istanze sono state presentate ormai da tempo al Tribunale di Roma e, tra i tanti crediti che i lavoratori hanno nei confronti dell’azienda (e che a questo punto difficilmente vedranno) ce ne sono alcuni che potrebbero essere corrisposti direttamente dall’Inps e riguardano le malattie e gli assegni famigliari non corrisposti. Ogni dipendente che ha questi crediti è anche a conoscenza della cifra esatta che gli spetta, tanto che alcuni sindacati hanno iniziato a raccogliere la corposa documentazione per presentare le domande. A bloccare tutto, da quello che un sindacato in particolare ha comunicato ai propri tesserati, sono proprio i commissari che devono produrre i seguenti documenti: “Dichiarazione di responsabilità del curatore fallimentare attestante, per il periodo richiesto, la mancata erogazione degli anf e relativa motivazione; dichiarazione di responsabilità del curatore fallimentare relativa a tipo di contratto, percentuale del part-time, giorni lavorati, orario effettuato; dichiarazione di responsabilità del curatore fallimentare attestante l’impegno a non insinuare nel passivo fallimentare , oppure la non insinuazione in caso di esecutività dello stesso, per i crediti anf”.
Documenti che, da quello che ci risulta, almeno fino allo scorso weekend, non sono stati prodotti dai commissari.
Insomma, oltre al danno la beffa, visto che quei soldi spettano ai dipendenti che, in un periodo come questo, potrebbero avere una piccola boccata d’ossigeno.